Scuola, arriva l’iscrizione online. Sito subito in tilt

Il rapporto con le pubbliche amministrazioni è sempre più segnato dalla tecnologia. Quest’anno e fino al 28 febbraio è possibile iscrivere i ragazzi all’anno scolastico online. Anche se va detto che il sito del ministero è già in tilt. L’iscrizione digitale interessa le prime classi delle scuole statali primarie, secondarie di I e di II grado. Sono escluse le iscrizioni … Continua a leggere

Scuola, si inizia a 5 anni

Inizio della scuola a 5 anni e il diploma a 18 anni. Novità che presto potrebbero sconvolgere la vita di milioni di studenti. Il governo, infatti,  è al lavoro per rivoluzionare le scadenza temporali del percorso scolastico. L’obiettivo è quello di permettere ai ragazzi italiani di entrare nel mondo del lavoro assieme ai loro coetanei europei.   Il ministro dell’Istruzione, … Continua a leggere

Stella nascente

Il primo giorno di scuola nei ricordi di un adulto. Ricordi che si rifanno presente, grazie all’inizio dell’avventura scolastica di Stella, una bimba adottiva.   Stella nascente di Davide Valenti   Io, il mio primo giorno di scuola lo ricordo perfettamente. Era il 1° ottobre del 1976. Anni difficili, ingombranti. Soprattutto in grandi città come Torino, anche se ero troppo … Continua a leggere

Scuola: dagli smartphone alle foto, nuove regole sulla privacy

  Tablet, pagella elettronica, smartphone. Con la diffusione delle tecnologia tra i ragazzi, i possibili attacchi alla privacy si sono moltiplicati. Per questo il Garante per la protezione dei dati personali – a pochi giorni all’apertura delle scuole – ha fornito delle indicazioni su come comportarsi.   Cellulari e tablet. L’uso di cellulari,smartphone e tablet è in genere consentito per … Continua a leggere

Scuola, le prove Invalsi bocciano gli studenti del Sud

La presentazione dei risultati delle prove Invalsi fotografa – tanto per cambiare – un paese diviso in due. Gli studenti del Sud continuano a fare fatica in italiano e matematica, soprattutto nei livelli scolastici superiori. Ma qualcosa sta cambiando. In alcune regioni del Mezzogiorno – come ha sottolineato il presidente dell’Invalsi, Paolo Sestito – si sono registrati decisi miglioramenti. I … Continua a leggere