Imu, entro il 4 febbraio va presentata la dichiarazione

blogga 1254, imu, dichiarazioneUltimo obbligo relativo all’imposta sulla casa. Entro il 4 febbraio va presentata la dichiarazione Imu.
La dichiarazione è obbligatoria solo nei casi in cui, prima del 5 novembre 2012, si sono verificate variazioni rispetto a precedenti dichiarazioni, oppure non sono state portate alla conoscenza dei Comuni.


In casi di obbligo della presentazione sono:
1) immobili che beneficiano di aliquote Imu agevolate, ovvero, fabbricati inagibili, inabitabili o di interesse storico-artistico, immobili di proprietà di imprese che sono beni strumentali all’attività; immobili costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita; terreni agricoli, anche non coltivati, posseduti e condotti da coltivatori diretti.
2) Immobili di cui al comune mancano le informazioni, ovvero immobili concessi in leasing o in dati concessione su aree demaniali; acquisto di aree fabbricabili o trasformazione di terreno agricolo in fabbricabile; immobili che hanno acquisito il diritto di esenzione Imu.


Scatta, invece, l’esonero per:
1) abitazione principale: non vanno dichiarate le variazioni per la prima casa (salvo il caso in cui i coniugi abbiano residenze diverse),
2) immobili in affitto (anche se godono di un’aliquota agevolata) se il contratto è registrato dopo il 30 giugno 2010.
3) immobili ricevuti in eredità (perché il comune riceve già le denunce di successione),
4) immobili ristrutturati anche se i lavori hanno comportato la variazione della rendita
5) immobili di proprietà di anziani ricoverati in case di cura o istituti di lungodegenza.


Per la guida completa alla dichiarazione e all’Imu qui e qui in Virgilio Economia.

Imu, entro il 4 febbraio va presentata la dichiarazioneultima modifica: 2013-02-01T14:35:28+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo