Privacy al lavoro: telecamere di video-sorveglianza, ma senza audio

blogga 1254, lavoro, privacy

Il Garante della privacy ha stabilito che è vietato sorvegliare i lavoratori con telecamere che sono in grado di registrare l’audio. Una decisione che ha fatto chiudere i microfoni di un call center, dove l’impianto era composto da quattro telecamere, tre delle quali in grado di registrare pure le voci dei lavoratori.

 

Peraltro la questione non riguarda unicamente la legge sulla privacy, ma anche lo Statuto dei lavoratori che – all’articolo 4 – vieta “l’uso di impianti audiovisivi e di altre apparecchiature per finalità di controllo a distanza dell’attività dei lavoratori”, salvo che ci siano particolari esigenze organizzative o di sicurezza.
Nel caso in esame il Garante ha sanzionato i titolari per la violazione delle regole sulla privacy, ma gli atti saranno, successivamente, trasmessi alla magistratura per valutare l’eventuale reato.

 

Per un esame della decisione dell’Autorità, Blogga vi consiglia “Privacy al lavoro, telecamere di sorveglianza sì ma senza registrazione audio“, in Virgilio Economia.

Privacy al lavoro: telecamere di video-sorveglianza, ma senza audioultima modifica: 2012-10-25T15:00:14+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo