Consumi – 5%. Crollo record

blogga 1254, crisi economica, consumi

Il crollo dei consumi a fine anno rischia di avvicinarsi al -5%. E’ la stima dell’Osservatorio nazionale Federconsumatori, che ritiene che il -3% previsto da Confcommercio sia “un livello già di per sé gravissimo” ma “addirittura sottostimato”. “Una vera e propria catastrofe – prosegue l’associazione dei consumatori – per l’economia, dal momento che tale contrazione comporta una riduzione complessiva della spesa di ben 35,5 miliardi di euro. Vuol dire mediamente una riduzione di spesa di circa 1.480 euro a famiglia: cifra che supera una mensilità di stipendio”.

 

“Questo preoccupante andamento – affermano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti di Federcosnumatori e Adusbef – come sosteniamo da tempo, avrà ripercussioni sempre più negative e dannose per l’intera economia”.

Se crollano i consumi si riduce la produzione e, di conseguenza, si hanno importanti effetti sull’occupazione e, quindi, sul potere di acquisto delle famiglie (già diminuito di oltre il -11,8% dal 2008)”. “Per una vera e reale ripresa della fiducia – concludono i rappresentanti dei consumatori – dei consumi e dell’intera economia è indispensabile e categorico agire sul versante della domanda di mercato, avviando una detassazione a favore delle famiglie a reddito fisso, partendo proprio dalla tredicesima mensilità. Inoltre è necessario disporre una ripresa degli investimenti per lo sviluppo e la ricerca, fondamentali non solo per quanto riguarda la competitività sul piano internazionale, ma anche per gli importanti risvolti occupazionali”.

Consumi – 5%. Crollo recordultima modifica: 2012-09-25T12:25:45+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo